Oscar

You, so blinded

By love and poetry

Forever bounded

In eternal beauty

Hopelessly drawn

By mischievious deities

What’s wrong

With you and your bindings?

 

W/S

White Star Arts

 

oscar wilde saatchi art

Pic. Oscar Wilde (Saatchi Art)

Pubblicato in Stories * Poesie e Canzoni | Contrassegnato | Lascia un commento

Immaginario

FB_IMG_1571088005311

 

Non sono eccezionale

Ma nella norma non so stare

So essere arbitrario

Straordinario

Necessario

Se socchiudi quella porta

Entro nel tuo immaginario.

W/S

White Star Arts

 

*Art: David Lynch (Deviantart)

Pubblicato in Stories * Poesie e Canzoni | Contrassegnato | Lascia un commento

Per abitudine

20191013_233405

Mi cercherai
Per gratitudine
Mi scriverai
Per solitudine
Poi mi tradirai
Per inettitudine

Così ti amerò
Per abitudine.

W/S

White Star Arts

*Art by John LaGatta

Pubblicato in Stories * Poesie e Canzoni | Contrassegnato | Lascia un commento

Goodbye little Sky

FB_IMG_1571001718041

 

You want it or not

You give me such hope

Lose me then find me

Above is so shiny

If you see something twinkling

It’s me when I’m blinking –

Goodbye little sky

It’s time to go high.

 

W/S

White Star Arts

Pubblicato in Stories * Poesie e Canzoni | Contrassegnato | Lascia un commento

Avanti son io

FB_IMG_1570822781328

 

Avanti, son io

Quello che ti porta pace

Avanti, son io

Niente di così fugace

Avanti, son io

Quello che si credeva un dio

Prima di incontrare la tua luce.

 

W/S

White Star Arts

Pubblicato in Stories * Poesie e Canzoni | Contrassegnato | Lascia un commento

Come il giorno e la notte **Romanzo in progress*37

Come il giorno e la notte – parte 37 –

Soli

(Trama e personaggi – episodi precedenti:
https://dallastellaallaterra.com/come-il-giorno-e-la-notte/ )

 

IMG-20180121-WA0001

Nina tornò indietro fino alla roulotte, e lui non la seguì nemmeno con lo sguardo. Si voltò e riprese a camminare quasi subito, arrivando in breve tempo allo stradone; attraversò distrattamente tanto che si dovette fermare all’improvviso mentre sopraggiungeva una macchina. Arrivato dall’altra parte della strada, riprese fiato e accese una sigaretta. Ora non aveva più il suo anello in tasca. Quando si era sciolto l’abbraccio, glielo aveva restituito e, dopo un attimo di esitazione, Nina l’aveva preso dalle sue mani. In quel momento aveva capito che sì, aveva proprio deciso. Anche se piangeva.

Non capiva. Se era lui che sbagliava tutto, o forse tutti gli altri. Gli ritornò in mente l’immagine di Silvia priva di sensi nel bagno, probabilmente già morta per quanto poteva sapere. E quando si era guardato allo specchio, aveva pensato che non poteva essere tutto lì.  Arrangiarsi, sopravvivere, sedurre. Non sapeva che farsene del suo fascino. Anzi a volte voleva disfarsene. Perché lo guardassero per il ragazzo che era, perché lo capissero per una volta. Aveva la sensazione di vedersi dal di fuori. Come un altro se stesso.

Fu distratto da una voce che lo chiamava. Di fronte al Mad c’era Sara con alcune amiche, si erano date appuntamento e ora iniziavano a muoversi verso la loro meta. Stavano andando a ballare, aveva urlato verso di lui, voleva andare con loro? Da lontano Tom vide anche Fausto e Marta uscire dal locale e incamminarsi, ma non lo salutarono. Anzi notò che Marta prese Fausto per il braccio perché non si fermasse a parlare con lui. Tom raggiunse le ragazze, qualcuna andò avanti in motorino, e lui si ritrovò a camminare vicino a Sara e l’amica che chiacchieravano a voce alta delle loro ultime avventure – la maggior parte inventate. Lui annuiva e basta, pensando che per qualche ora valeva la pena distrarsi e perché no, magari sballarsi il tanto giusto.

***

Su quel treno del ritorno Vin aveva pianto tutto il tempo. Che piovesse o meno non cambiava la sua percezione delle cose, il finestrino sarebbe stato pieno di lacrime per lui. E che una bambina seduta pochi sedili più in là, avesse cominciato a piagnucolare vedendolo, come per empatia o chissà, compassione? Si chiese – e la madre l’avesse allontanata tirandola a sé come per paura di un lebbroso – non importava, no non gli importava.

Anzi quando la bambina aveva finalmente cessato il suo pianto, e aveva abbozzato un sorriso, anche lui sorrise e perché no, si sentì in un certo modo meno triste. Meno triste, si disse, ma non felice. Non felice, mai. Perché l’amore non era una cosa per lui. Sarebbe stato sempre così difficile? Sì, si rispondeva, sempre più difficile. Avere il sorriso di Tom. Le mani di Tom. Impossibile, si ripeteva. Così difficile. Eppure quando scese alla stazione, la prima cosa che pensò di fare fu cercare lui. Ma non per parlare, cosa avrebbe potuto dirgli? Così, per stare dove si trovava lui. Avere conferma che esisteva. Perché se Tom esisteva, esisteva anche lui.

 

***

(testo di proprietà dell’autrice Francesca Enrew Erriu)

Immagine: Dipinto di S.Faedda per “Come il giorno e la notte”

Pubblicato in Romanzo | Contrassegnato | Lascia un commento

Ice

Pelle che non mi va più di accarezzare

Labbra che non riesco più a toccare

Siediti e non rompere il bicchiere
– il ghiaccio l’ho messo per dovere

Ci siamo già bevuti anche il cervello

Ti offro un drink, almeno quello.

 

W/S

White Star Arts

milo manara Wine

 

*Art by Milo Manara

Pubblicato in Stories * Poesie e Canzoni | Contrassegnato | Lascia un commento

Mare delle Idee

turner light

 

Per fortuna la luna
Non è più così lontana
Dai miei sogni
E non ho paura
Se ci sei tu che vegli

Tu donna bianca
Di purezza e luce
Tu donna scura
Di lucentezza e pace.

Siamo tutti nella barca
Ma senza timoniere
A ognuno il suo mestiere –
Imperversiamo
Nel mare delle idee.

 

W/S

White Star Arts

 

*Art by William Turner

Pubblicato in Stories * Poesie e Canzoni | Contrassegnato | Lascia un commento

Quello che vuoi

Ancora io lotto
Senza forza mi trasporto
Il sentimento ha rimosso
Le fiabe che avevo letto
Sei entrato dal nulla
Nel mio cuore disfatto
Quel mostro difforme
Che non ho mai corretto

Se è questo che vuoi
Abbandonerò me stesso.

W/S

 

FB_IMG_1569348236397

*Art by Chagall (Blue Lovers)

Pubblicato in Stories * Poesie e Canzoni | Contrassegnato | Lascia un commento

My madness

20191011_113415.jpg

My madness

Took me away

My madness

Made my day

Forgive me

If didn’t pray

For you, for me

For anything I said.

 

W/S

White Star Arts

*Art by John laGatta

Pubblicato in Stories * Poesie e Canzoni | Contrassegnato | Lascia un commento