Luoghi di Potere 11/11

Una data davvero speciale. Il portale 11/11 è giunto con la forza che ci aspettavamo. Con l’energia di quando il confine diventa sempre più sottile, e sempre meno separazione esiste tra noi e altri mondi. E come non percepire questa energia recandosi in un luogo di potere? In uno spazio sacro che riconnette il tuo spirito a ciò che sei stato in passato, ma contemporaneamente al te stesso presente e futuro?

Ed ecco inizi a camminare in un lungo sentiero, e già ti ricordi quei profumi, quei soffi di vento, quegli alberi ma soprattutto quelle pietre. Sì proprio quelle pietre di cui una volta da ragazzina hai sentito dire “ma sono solo mucchi di pietre”, quando ti apprestavi a visitare per la prima volta un nuraghe.  Ma dentro di te sapevi che non era vero, che quelle pietre avevano molto da dire. A chi voleva sentire, ovviamente. Non a coloro – purtroppo spesso gli stessi sardi – che non comprendevano il loro valore e anzi a volte disprezzavano il tesoro sotto i loro occhi.

Sì io lo definisco un tesoro inestimabile. Perché sono i luoghi da cui veniamo, che ci hanno visto attori e protagonisti di tante epoche, e a cui ora torniamo come in cerca di quella magia di un tempo.

La terra scura è calpestata dagli animali del luogo che ti vengono incontro. Osservando le Capanne sai di aver acceso i fuochi che scaldavano i presenti. Il panorama ti toglie il fiato, ma la vera rivelazione è nel Pozzo Sacro e nelle sue pietre parlanti di energia. Antiche indovine discorrevano con esse.  E il Recinto delle Feste risuona ancora dei canti e dei piedi che battevano il terreno.

Così si va a finire nella Sala delle Assemblee, luogo circolare con i sedili in pietra, a indicare il ritrovarsi nelle occasioni importanti ma non solo. Un po’ di frutta lasciata come offerta sarà il segno del tuo passaggio. Ma il legame con certi luoghi sopravvive a qualunque tempo e a qualunque tempesta.

E nel tramonto trovi quella pace che cercavi, la quiete luminosa del cielo sopra di te che si unisce alla terra sotto di te. E così, senti un senso di vittoria proprio come il nome del luogo richiama, che è però una vittoria interiore, quella della risoluzione del tutto, dell’armonia senza tempo e confini.

 

**Un forte Grazie ai miei compagni viaggiatori**

(Visita al Santuario di Santa Vittoria di Serri, 11/11/17)

 

 

Informazioni su beatrix72

Come tutte le anime in viaggio, a un certo punto ho sentito di dover mettere insieme tutto ciò che scrivevo o percepivo da tempo. Così è nato questo blog, dove in particolare trascrivo i messaggi dei miei contatti con le Stelle (Beatrix di Sirio). Questi sono raccolti nella categoria “Esseri senza tempo“. Nelle altre categorie troverete: i miei scritti narrativi – come racconti, poesie e canzoni (“Stories“) articoli sull’arte, musica e consigli su libri o film (“Cinema e libri“) progetti in corso come ad esempio il romanzo “Come il giorno e la notte” (in “Romanzo“) articoli sulle pratiche olistiche del mio lavoro, come il Reiki e i Registri Akashici (“Guarigione/Healing“) Mi chiamo Francesca Erriu Enrew Sono Master Reiki e Trainer in percorsi olistici In questo blog uso il nome di Beatrix, uno dei miei contatti di Esseri senza tempo (di cui parlerò in un articolo). Se vuoi scrivermi fuori dal blog la mia mail è zetazeta72@gmail.com Ti invito a visitare anche la mia pagina Facebook https://www.facebook.com/ALTernativa-Reiki-Quantum-1380445245610719/
Questa voce è stata pubblicata in Esseri senza tempo e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...