La vita di Lemuria

Questa è la prima civiltà di Lemuria, i primi insediamenti, le prime incarnazioni arrivate dalle stelle hanno creato queste civiltà (Atlantide e Lemuria). È una sorta di montagna a strati che fa pensare in qualche modo al Purgatorio di Dante come il poeta disegnò questo purgatorio perché in lui vi erano le memorie di Lemuria. In questi strati si vive a seconda del livello di coscienza raggiunto, dalla base fino alla vetta della montagna al suo interno, quindi diverse popolazioni con diversi livelli che possono però comunicare tra di loro in maniera del tutto pacifica e con grande rispetto.

lemuria2

Diciamo che fondamentalmente, è ciò che state vivendo adesso sulla Terra – anche se non visualizzate una montagna – le creature si trovano a diversi livelli di coscienza. La differenza è che non ne siete ben consapevoli e che poco rispetto si porta per coloro che si trovano ad altri livelli. Questi livelli non corrispondono ai ruoli di potere che avete sulla Terra, anzi spesso sono i più umili ad essere sulla vetta della montagna. Coloro che voi portate al potere invece possono avere dei bassissimi livelli di coscienza ma riuscire a governarvi con strumenti non veritieri. Per cui l’evoluzione non si può certamente definire una vera evoluzione perché dalla montagna stratificata si doveva successivamente passare a ciò che era giusto per tutta l’umanità: che con rispetto e stima si lasciasse governare chi era agli alti posti di coscienza. Ma in realtà non è necessario avere delle persone che decidano per altri quando si vive nella pace e nel pieno rispetto.

Detto questo, in questa memoria delle origini, erano di fondamentale importanza le Sacerdotesse che custodivano i cristalli. Io sono una sacerdotessa che custodiva il cristallo principale nella sala principale, essa si trovava negli strati più bassi della montagna, quasi sotto terra, ma questo non ne diminuiva l’importanza, perché anzi era proprio la base, la sala dei cristalli, a far scaturire poi verso l’alto tutta l’energia necessaria per la vita di tutta la popolazione di Lemuria.

Di fondamentale importanza erano i maestri dei cristalli – quasi sempre uomini – mentre le donne erano sacerdotesse e la società non era né matriarcale né patriarcale. Questo è venuto dopo, con la divisione tra maschile e femminile, che ha portato come sapete a incomprensioni, lotte e amore condizionato. In questa civiltà invece l’amore non era semplicemente lo sguardo o il rapporto fisico, ma qualcosa che si percepiva con tutti indistintamente, sia nelle amicizie sia nel rapporto d’amore ma non si dava importanza a quello che doveva essere il ruolo maschile e il ruolo femminile, ognuno lo faceva in maniera spontanea e naturale. I cuori erano aperti a qualsiasi possibilità d’amore. E anche esisteva l’amore tra lo stesso sesso senza che nessuno lo etichettasse in maniera diversa.

Ciò che vi dico che può servire ora, è: ritornare a quell’amore.

 

Quando tutto questo è crollato, ovvero ci sono stati dei conflitti tra i clan familiari che hanno portato quindi a delle ostilità e alla divisione, ecco che allora è stato deciso l’annientamento di questa civiltà, il reset, che si rende necessario quando bisogna ricominciare da zero. Tutti i sacerdoti più elevati sono stati d’accordo con i Fratelli Stellari, ad operare in questo senso.

Sapendo già dalle profezie del sommo sacerdote quello che sarebbe avvenuto, si sono quindi preparati e hanno preparato la popolazione a questa eventualità. Non tutti hanno creduto alle loro parole. Dopo diversi millenni di lotte, questo annientamento ha avuto luogo. Ognuno è scomparso al livello di coscienza che aveva in quel momento, per cui coloro che erano già al corrente di come sarebbero andate le cose avevano già approntato dei rifugi sottoterra dove poter rifondare delle città di luce. I sommi sacerdoti hanno accompagnato tutte le creature ad affondare e morire nel corpo fisico, e le anime in base al loro livello di coscienza dovevano reincarnarsi in altre vite oppure sono ritornate dai fratelli stellari per compiere altri compiti.

Questo annegamento è stato silenzioso, nessuno ha gridato, nessuno aveva paura perché ognuno sapeva che avrebbe avuto la sorte che spettava alla sua anima. Questi corpi fluttuano sott’acqua in maniera silenziosa e quasi dolce. Le città sommerse sono pronte ad accogliere chi poi sarà pronto a continuare il lavoro con i cristalli di Lemuria.

 

(Sacerdotesse di Lemuria — Trance con MZ 12.1.18)

Informazioni su beatrix72

Mi chiamo Francesca Erriu Enrew Sono Master Reiki e Trainer in percorsi olistici In questo blog uso il nome di Beatrix, uno dei miei contatti di esseri senza tempo (di cui parlerò in un articolo). Nata a Cagliari, dopo gli studi si trasferisce a Roma per iniziare il suo percorso di “ricerca interiore”. Qui approda a varie esperienze, frequentando gruppi di pratica Sciamanica e di Neo-paganesimo. Fino all’incontro con il Reiki, che apre le porte al suo futuro come insegnante e formatrice in percorsi olistici. Frequentando i corsi presso l’Università Popolare Olistica Natural-Mente di Roma (diretta dalla Trainer e Master Reiki Lucia Panniglia), acquisisce il titolo di Master Reiki e inizia ad insegnare la disciplina. Tiene inoltre gruppi di meditazione e di serate esperienziali volte alla conoscenza del sé per un percorso di consapevolezza e di guarigione. Nel contempo, inizia il suo percorso con un nuovo tipo di guarigione, il Quantum Healing – o Guarigione Quantica – basato sulle scoperte di studiosi russi (come Grabovoi e Petrov). Dopo il corso suddiviso in tre livelli, arricchita dalle varie esperienze acquisite, diventa Trainer in Quantum Healing. L’interesse dalla Sardegna rispetto questa nuova guarigione è forte, tanto da convincerla – insieme ad altri fattori – a tornare nella sua terra per proseguire il suo percorso di ricerca e insegnamento. Il suo percorso comprende: Master Reiki metodo Usui Trainer in Quantum Healing Percorsi di neo-paganesimo e sciamanesimo Lettura dei Registri Akashici Se vuoi scrivermi fuori dal blog la mia mail è zetazeta72@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in Esseri senza tempo e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a La vita di Lemuria

  1. Pingback: La vita di Lemuria — Dalla Stella alla Terra – DIALOGHI APERTI

  2. beatrix72 ha detto:

    Certo volentieri! Grazie mille 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...